12 maggio 2013

"- Sal, dobbiamo andare e non fermarci mai finché non arriviamo.
- Per andare dove, amico?
- Non lo so, ma dobbiamo andare."
On the road (Jack Kerouac)
Il pensiero di questa settimana é dedicato ai viaggi. Per me cosa più bella non c'è che viaggiare e scoprire il mondo. Personalmente utilizzo spesso aereo e treno per i miei spostamenti, sia vicini che lontani e mi ritengo una passeggera tranquilla.

Però non é la prima volta che mi capita di pensare ai 'vicini di viaggio'. Sono quelle persone che trovi vicino a te, vicine di seggiolino o di poltrona, che il destino ha deciso di assegnarti.
Possono essere le persone più brave di questo mondo, può nascere un'interessante conversazione e magari anche un'amicizia...oppure no.


Julie-Renée Sonneveld @Pinterest


Quando devo scegliere dove sedermi provo a studiare le situazioni evitando gruppi di persone rumorose, giovani agitati o personaggi strani, cercando il 'vicino' apparentemente migliore.
Però la maggior parte delle volte non puoi scegliere e alla prossima stazione sale LUI/LEI pronto/a a disturbare il tuo viaggio. In questo caso...cosa si fa? si cambia posto?
Per la maggior parte dei viaggi ho sempre cercato di sopportare: musica e cuffie sono la soluzione per un buon isolamento! Voi cosa fate? cosa consigliate?


Mi piacerebbe sapere qualcosa di voi, raccontatemi le vostre avventure di viaggio e rispondete al sondaggio: quale comportamento, del vostro vicino di viaggio, vi infastidisce? 
[click qui per accedere al sondaggio]


Pubblicherò in seguito la statistica delle vostre risposte in un'infografica.


Grazie e a presto.
Effe.


19 maggio 2013:
Ecco a voi il risultato del sondaggio proposto lunedì scorso.
È risultato che il nostro spazio é di vitale importanza e non deve essere invaso. 
Ringrazio le persone che hanno partecipato.





2 Responses so far.

  1. Non avevo più pensato a quel viaggio, ma ora, leggendo il tuo interessante post, è la prima cosa a cui ho pensato:
    mi stavo recando a ZH come ogni domenica sera e incappo in un treno pieno zeppo di militari... c'era un solo posto e, ormai, ho dovuto prendere quello... alla fine, contro ogni aspettativa, ho giocato a briscola per tutto il viaggio e mi sono pure divertita ;)

  2. Eheheh Laura, i militari si incontrano tutto l'anno sul treno. A volte fanno veramente troppo casino.
    Però mi fa piacere che tu sia riuscita a divertirti con loro e goderti il viaggio. Brava!!

Follow by Email

Popular Post

Translate

Powered by Blogger.

- Copyright © Swiss Ticino Life -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -